Articoli

LA CROCE E' TORNATA

"Ieri, 19 marzo 2013, è tornata a svettare sul campanile della chiesa di S. Andrea, a Castelferretti, la croce che era stata rimossa dai VVFF nel 2009 perché pericolante"

Così riportava, un giornale locale, l'epilogo di quella "missione" che U. Sgueglia aveva iniziato il 20 ottobre 2012 quando, facendo proprie le lamentele di molti castelfrettesi, ricevuto l'assenso del parroco don Gabriele, aveva rintracciato la vecchia croce in un sottoscala della canonica. Già un mese dopo era pronta una "cordata" di volontari che nell'ambito delle rispettive competenze si metteva immediatamente all'opera. Al fabbro L. Vignoni ovviamente il compito più gravoso del restauro della croce, all'impresa edile L. Piccinini la sistemazione muraria della sommità del campanile, a D. Barchiesi i collegamenti dei vari parafulmini presenti, all'arch. M. Turchi la valutazione statica, all' imprenditore M. Andreoni il reperimento dei fondi necessari ed infine ma non ultimo il già citato U. Sgueglia come collante tra le forze in campo.

Il 20 novembre, con un primo intervento dei VVFF di Ancona sovvenzionato dalla Amm. Comunale, veniva effettuato un sopralluogo per valutare le condizioni della guglia del campanile. Appariva evidente una situazione generale abbastanza seria: varie lesioni dell’intonaco e la cappa ferrosa quasi completamente corrosa dalla ruggine. Si provvedeva immediatamente a rilevare tutte le misure, ad effettuare foto dei vari particolari e a rimuovere le parti non recuperabili.

La croce di ferro delle dimensioni di 210 cm di altezza e 170 cm di larghezza veniva sottoposta a profondo restauro come anche la sfera di rame alla sua base di 80 cm di diametro. La stessa il giorno 17 marzo 2013 veniva esposta in chiesa e benedetta dal parroco in una commovente e partecipata cerimonia. Finalmente il 19 marzo, alla presenza del sindaco Brandoni, ritornava nella sua sede con un intervento estremamente laborioso.

I Castelfrettesi tutti, ringraziano quanti si sono prodigati.

foto dei lavori